Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Esterno istituto

L’Istituto “Federico II” nasce come Istituto autonomo a partire dal 1 settembre 1997, in seguito a Decreto del Provveditorato agli Studi di Foggia del maggio 1997.

Come Istituto di istruzione di secondo grado è presente ad Apricena sin dall’anno scolastico 1969/70, come Liceo Classico, prima come sezione staccata del Liceo Classico di San Severo e poi, a partire dall’anno scolastico 1990/91, dipendente dal Liceo “De Rogatis” di Sannicandro Garganico. Dall’anno scolastico 1992/93 è stato attivato il Liceo Socio-Psico-Pedagogico e, a partire dall’anno 1994/95, si è aggiunto il Liceo Scientifico “Brocca”; nell’anno scolastico 1999/2000, infine, è stata attivato il nuovo indirizzo sperimentale del Liceo di Scienze della Formazione.
Lo stesso travagliato iter ha seguito l’Istituto Tecnico Commerciale che è nato in un primo momento come sezione staccata dell’I.T.C. di San Severo e poi, dall’anno scolastico 1992/93, è diventato sezione staccata dell’I.T.C. “D . Fioritto” di Sannicandro Garganico. Dal 1 settembre del 1997, con l’acquisizione dell’autonomia, è stato aggregato al Liceo classico.

La scuola comprende, attualmente, due plessi distanti poche centinaia di metri:

  • Il plesso di Via Pio La Torre è sede degli uffici e della presidenza e accoglie, attualmente, il liceo classico, parte del liceo delle scienze umane e i corsi serali;
  • Il plesso di Via Pozzo Salso accoglie il liceo scientifico, l’indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing e le classi rimanenti del Liceo delle Scienze Umane.

Il plesso di via Pio La Torre è ospitato all’interno di un edificio di proprietà del Comune di Apricena; l’edificio in questione era stato realizzato a cura del Ministero della Sanità e, dallo stesso, ceduto al Comune di Apricena per essere destinato ad accogliere una casa di riposo per anziani; questo progetto, in realtà, non è mai andato in porto e, successivamente, quando è sorta l’esigenza di individuare una sede per il nascente Istituto “Federico II”, si è pensato di utilizzare l’edificio come sede provvisoria della scuola; naturalmente è stato necessario un atto formale di cessione in locazione dell’edificio all’Amministrazione Provinciale e un corrispondente atto della Provincia nei confronti dell’istituzione scolastica. Tale situazione di provvisorietà permane tuttora a distanza di quasi 15 anni.

L’altro plesso, ubicato in via Pozzo Salso, occupa un edificio di proprietà dell’Ente Provincia di Foggia costruito appositamente per l’Istituto Federico II e destinato a diventarne unica sede; l’edificio è stato recentemente completato con un secondo corpo di fabbrica che, probabilmente, sarà consegnato entro il termine dell’a.s. 2013/2014 e utilizzato a partire dal successivo a.s. annessa all’edificio era stata realizzata una palestra in tensostruttura, ovvero basata su una struttura portante in archi metallici con la funzione di reggere una copertura realizzate con membrane tessili. Purtroppo, a causa di atti di vandalismo, la copertura è stata subito danneggiata rendendola inservibile e le condizioni climatiche, il freddo, il vento e le intemperie, l’hanno rapidamente distrutta. Naturalmente non è stata mai ripristinata e, ad oggi, sussiste soltanto una piattaforma in cemento, che doveva costituire il pavimento della palestra, e gli archi metallici di sostegno.

Fino a pochi anni fa, l’istituto comprendeva un terzo plesso, sempre di proprietà del Comune di Apricena, ubicato in via Modena che, come quello di via Pio La Torre, inizialmente progettato e costruito per altro scopo, era stato successivamente adibito all’utilizzo scolastico. Quando la popolazione scolastica dell’istituto Federico II si è sensibilmente ridotta, l’edificio è stato abbandonato e riconsegnato all’Ente proprietario, anche in ragione della mancata rispondenza dell’infrastruttura ai requisiti di sicurezza imposti dalla normativa.